Preferirei di non

Ci sono giornate come questa che divento peggio di Bartleby.

Preferirei di non è un mantra che non lascia tregua.

Quando subentra questa sindrome, che di solito dura parecchi giorni, cerco di porre rimedio innamorandomi.

Allora succede che per ogni giorno della settimana scelga e indirizzi il mio cuore su qualcun°

Essendo una sindrome conosciuta mi basta riaprire i cassetti e seguire vecchi protocolli.

Oggi, martedì, secondo il protocollo, posso risvegliare l’amore per il venditore di pesce.

Stamattina mi sono svegliata col cuore in subbuglio all’idea di andare al mercato e incrociare il suo sguardo.

Ha gli occhi così belli lui!

Che tenerezza che mi fa, che tenerezza le mie mani dentro le tasche e lo sguardo che sbircia e che cade appena incrocia il suo. Ha lo sguardo di chi sa giocare, di chi a volte si sfiducia, di chi è fragile dentro una fortezza.

Rimango un tempo non precisato a guardare il suo banco, il suo pacco non mi permetterei.

Ho paura che mi scopra, così quando sembra che mi abbia vista, che mi guardi come a dire dimmi…, io scappo, cammino dritta fino all’uscita senza girarmi.

Ma prima di varcare la porta, volto lo sguardo di tre quarti e con la coda dell’occhio gli dico Ti Amo ma preferirei di non.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...